L’App Store come funziona e come usarlo (dieci anni dopo) .

L’App Store come funziona e come usarlo (dieci anni dopo) .

Dieci anni fa, precisamente il 10 luglio del 2008, venne messo in commercio l’App Store, dalla Apple. Nasceva il primo ufficiale negozio virtuale per la distribuzione di contenuti, contando ben 500 app.
Ora il servizio accoglie 1.200.000 app e genera più di 75 miliardi di download. Ma entrando nello specifico, cosa è attualmente l’App Store e come si presenta.
L’App Store è un portale dal quale tutti gli utenti con un dispositivo iOS possono effettuare il download di varie applicazioni, sviluppate in tutto il mondo.
Per utilizzare l’App Store è necessario avere un ID Apple, un account pensato dall’azienda per operare all’interno dei suoi servizi.
La struttura in realtà si presenta in modo molto semplice e pulito. Si presenta con cinque menù, ognuno con la propria funzione:
1) Primo piano. E tutto ciò che apple decide di mettere in rilievo. Si possono cliccare vari elementi che rimandano a categorie o app apposite. Attraverso la barra superiore, potranno essere indicati anche dei filtri su cosa visualizzare.
2) Categorie. La schermata viene suddivisa in due sezioni. La prima ha come etichetta ‘’Popolari’’ e racchiude le app più scaricate. Quella successiva invece presenta una lista di categorie basate su caratteristiche comuni (es. videogiochi, modifica foto, etc).
3) Classifiche. Sono le app più scaricate in quel momento, divise tra ‘’a pagamento’’, ‘’gratis’’ e ‘’top redditizie’’. Ogni classifica è solitamente composta da un elenco di 40 app, ma questo può essere esteso se volete un elenco completo.
4) Cerca. Racchiude la funzione di ricerca di un’app che non si presenta nella schermata principale o tra quelle suggerite. Apple consiglia anche le app più cercate (non scaricate) in quel frangente temporale.
Aggiornamenti. Sono tutte le app che avete scaricato (e continuate ad avere sulle schermate). Fondamentale per aggiornale quando volete. Sulla voce, nella stessa pagina, che dice ‘’acquistate’ invece si ha la lista di tutte le app che avete scaricato con quel preciso Apple ID.

All’interno dell’App Store si suddividono due tipi di applicazioni. Quelle gratuite e quelle a pagamento. Dipende da chi a sviluppato l’app stessa e il fatto che ci sia o meno un prezzo non ha a che vedere con la qualità della piattaforma.

Per scaricare un’app basta cercarla e cliccare su ‘’installa’’, sfruttando una connessione ad internet e avendo il proprio Apple ID attivo. Se l’app è da acquistare è necessario associare una carta di credito al vostro profilo utente per procedere al pagamento. Una volta avvenuto, il dispositivo in vostro possesso eseguirà lo scaricamento e la successiva installazione automaticamente.